Rete d'Ateneo

La rete d’Ateneo (MAN) interconnette tutte le sedi d’Ateneo tra loro. In ogni singola sede è presente una rete locale che permette di poter collegare varie tipologie di dispositivi (PC, stampanti, telefoni, telecamere, apparati multimediali, macchinari, apparati scientifici, eccetera) alla rete cablata. L’università di Trento inoltre stipula convenzioni o accordi con altri Enti per la gestione delle proprie reti .

Tutte le sedi dell’Università di Trento sono collegate alla rete d’Ateneo con modalità differenti. Le sedi principali sono connesse in fibra ottica con velocità di banda che può essere di 1Gb/s oppure di 100Mb/s. La fibra ottica è fornita dell’operatore locale Trentino Network. Altre sedi sono connesse con ponti radio o link ADSL forniti dallo stesso operatore. Le reti locali delle sedi sono collegate alla MAN con apparati layer3. Alcune sedi principali hanno un collegamento ridondato che entra in funzione in caso di guasti o malfunzionamenti del link principale. 

Alcune sedi principali hanno collegamento ridondato che entra in funzione in caso di guasti o malfunzionamenti del link principale.

I collegamenti di backup sono realizzati con dei ponti radio che utilizzano frequenze a 24 o a 5 GHz (in funzione della distanza delle sedi da collegare) e offrono prestazioni rispettivamente di circa 700 o 450 Mbps. La rete rileva in modo automatico eventuali problemi sul link principale ed instrada il traffico sui link di backup con dei tempi di commutazione di pochi secondi.