Risorse di rete, cartelle condivise, backup (https://icts.unitn.it/risorse-di-rete-cartelle-condivise-backup)

Le risorse di rete a mia disposizione

Ci sono due tipi di risorse di rete a disposizione: risorse salvate periodicamente su una copia di backup (su nastro o altro media), e risorse non salvate su copia di backup.

Risorse di rete salvate su copia di backup

Sono risorse salvate su copia di backup:

  • le cartelle "Documenti" e "Desktop" di chi usa terminali oppure un PC da tavolo (non portatile) ed ha le "cartelle redirette";
  • la cartella "Shares1" sul server "Alessandria1" (chi utilizza Windows trova come unità J:).

Le prime vengono utilizzate per salvare i propri documenti, la seconda per le cartelle condivise tra uffici o gruppi chiusi di utenti.

Risorse di rete non salvate su copia di backup

Queste risorse sono pensate per il salvataggio dei dati contenuti sul proprio disco fisso per chi utilizza PC portatili o non ha ancora le cartelle redirette e per accedere più comodamente a dati che sono già salvati su CD o su qualche altro media/formato e di cui quindi non è necessario un nuovo backup.

Sono risorse non salvate su copia di backup:

  • la cartella "NBshares1" sul server "Alessandria1" (chi utilizza Windows la trova come unità Q:);
  • la cartella con il proprio nome all'interno di "NBusers1", sempre sul server "Alessandria1" (chi utilizza Windows trova come unità T:).

Entrambe le tipologie di cartelle vengono create in automatico per il singolo utente, mentre per quelle di ufficio/comuni è necessario fare una richiesta via ticket a Service Desk (https://servicedesk2.unitn.it/)specificando il nome o lo scopo, i gruppi di persone che vi dovranno accedere e con quali permessi.

Come per la posta elettronica, anche in questo caso non c'è motivo perché vengano utilizzate le risorse dell'ateneo per file non inerenti al servizio. Su questi spazi vengono fatti periodici controlli automatici: i file irreversibilmente infetti da virus vengono cancellati in automatico e senza preavviso. Si raccomanda la massima attenzione al copyright!

Cosa sono le “cartelle redirette”

È un accorgimento tecnico che fa in modo che le cartelle "Desktop" e "Documenti" non risiedano più sull'hard disk del tuo computer ma su un server di rete, in questo modo anche se l'hard disk si dovesse guastare, non perderesti nulla di ciò che era contenuto in quelle cartelle, inoltre il server viene periodicamente salvato su copia di backup.

Cosa cambia a livello operativo:

  • cestino: passano per il cestino solo i file e le cartelle che si trovavano nella cartella "Documenti", se cancelli qualcosa da un'altra posizione, ad esempio dal Desktop, lo fai in modo irrecuperabile;
  • accesso universale: ora puoi accedere a qualsiasi computer usando il tuo nome utente e la tua password e ritroverai sempre la tua cartella "Documenti" e il tuo Desktop! Puoi anche accedervi via web tramite il "Desktop Remoto", in questo caso devi prima chiedere a "Helpdesk" l'abilitazione al servizio;
  • quota: lo spazio su server non è infinito e vi devono trovare spazio le cartelle di molte persone, non va quindi utilizzato per file non inerenti al servizio (per la musica o le foto delle vacanze una una penna USB!); cerca inoltre di privilegiare le cartelle condivise del tuo ufficio/struttura rispetto alla tua cartella "Documenti".

Periodicamente vengono fatti controlli sulla dimensione delle cartelle e puo' succedere che vi venga chiesto di archiviare una parte del vostro materiale su CD o altro media.

Anche da solo/a puoi archiviare file vecchi o file che comunque non devi più modificare ma solo consultare in lettura su un CD o altro media, per poi cancellarli dalle cartelle condivise o dalla tua cartella "Documenti" ed eventualmente spostarli in una cartella non-backuppata (vedi "le risorse di rete a mia disposizione").

Il recupero di un file cancellato/modificato per errore:

Per richiedere il recupero di un file dal backup, scrivere un ticket tramite la piattaforma di Service Desk (https://servicedesk2.unitn.it/) specificando esattamente:

  • dove era e come si chiamava il file;
  • se si trattava di una cartella condivisa ad un ufficio/gruppo chiuso di utenti oppure se era la vostra cartella Documenti o Desktop.

Nell'ipotesi che abbiate le cartelle redirette:

  • nel primo caso le informazioni da fornirci saranno, ad esempio: "J:\Uff.Convegni\Cartella\Sottocartella\nomefile.xls" oppure "\\nomeserver\Div.Bilancio\Cartella\Sottocartella\nomefile.doc";
  • nel secondo, il vostro nome utente e "Documenti\Cartella\Sottocartella\nomefile.xls" o "Desktop\Cartella\Sottocartella\nomefile.doc".

È possibile risalire al massimo alla situazione di due settimane prima.


Source URL: https://icts.unitn.it/risorse-di-rete-cartelle-condivise-backup