Hosting virtual machine

Server Linux e Windows dedicati per ospitare applicazioni e servizi

Risorse di calcolo avanzato e servizi per supportare le attività dei gruppi di ricerca.

Per tutte le occasioni in cui si renda necessaria un’infrastruttura informatica da gestire in autonomia, il private cloud UniTrento offre server Windows o Linux in ambiente virtuale con privilegi di accesso da amministratore di sistema.

Descrizione

Per tutte le occasioni in cui si renda necessaria un’infrastruttura informatica da gestire in autonomia, il private cloud Unitn offre server Windows o Linux in ambiente virtuale con privilegi di accesso da amministratore del sistema.

Il servizio Private cloud server consente la creazione di macchine virtuali con sistema operativo windows o linux con caratteristiche hardware (RAM, CPU, spazio disco) personalizzabili in base alle esigenze puntuali e rinegoziabili al variare delle esigenze ad esempio per gestire picchi di carico.

I template di default prevedono:

OS: Linux Ubuntu 18.04 LTS + RAM: 1 GB + Disco 16GB

OS: Windwos 2008 + RAM: 4 GB + Disco 40GB

OS: Windwos 2012 + RAM: 8 GB +Disco 40GB

Il server così configurato verrà inserito all’interno dell’infrastruttura di rete di Ateneo; l’accesso per la gestione del server avverrà dall’interno della rete di Ateneo o tramite VPN. Nel caso in cui la gestione del server sia affidata a personale non UNITN è necessario richiederne l’inserimento in ADA in qualità di tecnici esterni inoltrando la richiesta via mail a Segr.Dir.SISTI@amm.unitn.it; qualora fosse necessario aprire porte sul firewall perimetrale queste vanno indicate nel modulo di richiesta del servizio o successivamente all’ufficio network network@unitn.it.

Per richiedere un server virtuale nell’infrastruttura di Ateneo è necessario compilare il modulo online in cui si dovranno specificare le caratteristiche del server ed i riferimenti di un tecnico (amministratore di sistema) e di un responsabile (persona strutturata, presente nell’anagrafica d’Ateneo, che si fa garante del fatto che il sito verrà utilizzato per attività che rientrano tra i fini istituzionali dell’Ateneo e nel rispetto del regolamento per l’accesso alla rete).

È inoltre necessario che vengano rispettate le seguenti misure minime di sicurezza:

  • i software dovranno essere installati nelle loro versioni supportate e con le ultime patch di sicurezza;
  • deve essere attivato il firewall locale che permetta l’accesso condizionale solo alle porte TCP/UDP necessarie per erogare il servizio;
  • vanno comunicati a network@unitn.it gli indirizzi IP e le porte da aprire sui firewall di Ateneo per i servizi da esporre al pubblico;
  • è necessario effettuare verifiche periodiche (p.e. mensili) degli aggiornamenti disponibili sia per il sistema operativo che per tutti i software installati.

I nostri sistemi di sicurezza effettuano periodicamente delle scansioni per individuare eventuali vulnerabilità che vengono segnalate al referente tecnico e al responsabile del server in modo da porvi rimedio o implementare misure di mitigazione del rischio qualora non sia possibile aggiornare i sistemi o i software.

Si ricorda che tutti i sistemi ospitati sulla rete d’Ateneo devono rispettare le indicazioni e le norme dettate da AGiD ( https://www.agid.gov.it/it/sicurezza/misure-minime-sicurezza-ict )

Disponibilità

24x7 salvo manutenzione previo avviso

Features

Il servizio Private cloud server consente la creazione di macchine virtuali con sistema operativo Windows o Linux con caratteristiche hardware (RAM, CPU, spazio disco) personalizzabili in base alle esigenze puntuali e rinegoziabili al variare delle esigenze (ad esempio per gestire picchi di carico).

Richiesta servizio

Per richiedere il server virtuale compilare la form previa autenticazione.

 Serve aiuto?